Vincono i sì con il 60%: cambia la legge elettorale a San Marino

La legge elettorale della Repubblica di San Marino cambia. A deciderlo è stata la maggioranza degli elettori che si sono recati alle urne.

In totale sono andati a votare 14.462 elettori su un totale di 34.458 aventi diritto per una affluenza del 41,97% con una diminuzione del 5,57% rispetto ai referendum 2016 (guarda tutti i dati sull’affluenza). Il quesito sulla scheda azzurra, quello che proponeva di modificare la legge elettorale, è stato approvato con il 60,58% dei voti favorevoli contro il 39,42% di voti contrari. Approvato anche il quesito su scheda gialla.

  

Ora quindi il Consiglio Grande e Generale dovrà approvare, su proposta del Governo, una legge che recepisca il quesito referendario ma che probabilmente andrà a modificare anche altri aspetti della normativa elettorale.

Infatti nei giorni scorsi i rappresentanti dei partiti di opposizione hanno annunciato alla stampa di essere pronti, dopo la vittoria del Sì che davano per sicura, “a scrivere insieme alle altre forze politiche la legge elettorale, condivisa, che possa accogliere il requisito e ma anche altri aspetti”.  

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy