Comites San Marino e Immagina Verucchio esprimono preoccupazione

“Forte preoccupazione per le ingenti perdite economiche che la chiusura del ponte ha causato alle attività commerciali e artigianali di Verucchio e per i disagi che stanno vivendo i lavoratori e i cittadini”.

Questo è lo stato d’animo condiviso dal Comites San Marino e dalla lista civica Immagina Verucchio, che attraverso una nota congiunta si schierano dalla parte di quei pendolari che, a causa della chiusura al traffico del Ponte Verucchio, “ora si trovano costretti a percorrere circa 20 chilometri in più per raggiungere i luoghi di destinazione, andando a sovraccaricare il ponte della Trasversale Marecchia e tutto il centro di Corpolò e Villa Verucchio già al collasso per un traffico veicolare di circa 15.000 mezzi al giorno”.

“Nonostante la situazione di pericolo del ponte Verucchio sia già nota da anni – dichiara il consigliere comunale Roberto Baschetti -, le istituzioni competenti non sono intervenute con la dovuta tempestività, forse trascurando l’importanza fondamentale di questo snodo viario”.

Negli anni passati, si legge nella nota, “si sono avuti evidenti segnali del particolare stato di sollecitazione, a cui è sottoposto il ponte derivante dal movimento degli opposti versanti, ovvero quello di Verucchio e quello di Poggio Torriana che finora sta generando delle azioni che portano allo scorrimento delle travi della struttura, nonché alla deformazione dei parapetti e marciapiedi”.

Sempre dallo stesso comunicato si apprende che “già da tempo sono note a tutte le istituzioni competenti le condizioni pessime della briglia posta a valle del ponte, a distanza di circa 200 metri che nel maggio scorso è stata spazzata via dalla furia impetuosa del Marecchia in piena; il crollo di questa opera muraria, edificata trasversalmente alla corrente del fiume per frenare l’erosione dell’alveo, ha messo a serio rischio la sicurezza del ponte e delle sue fondazioni che in seguito all’aumento del fenomeno erosivo vedono minacciata la loro stabilità”.

Per questi motivi il vicepresidente del Comites San Marino, Alessandro Amadei, e i consiglieri comunali di Immagina Verucchio, Roberto Baschetti e Stefano Squadrani, “auspicano una pronta risoluzione del problema”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy