Rimini. La guerra al virus arriva dal cielo con i droni

La guerra al virus arriva dal cielo con i droni

I vigili controlleranno le strade e i grandi spazi della città, ampliando così l’efficacia delle misure per far rispettare le regole

La guerra al coronavirus arriva anche dal cielo. Droni riminesi ‘arruolati’ a Padova e Roma. Ma saranno impiegati anche sul nostro territorio. «Dalla città veneta – spiega Fabio De Matteis, titolare di DroneBase, l’azienda cittadina leader in Italia nella costruzione di droni professionali e nella formazione di piloti – ci hanno richiesto due velivoli da utilizzare per la videosorveglianza sul rispetto delle disposizioni Covid-19. Si tratta di droni ad ampio raggio, con videocamere termiche e zoom, in grado di vedere persone giorno e notte anche a oltre un chilometro di distanza, e identificarle a 400-500 metri, grazie a uno zoom molto potente» (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy