Rimini. Nonna presa a secchiate d’acqua per ottenere i soldi

Secchiate d’acqua alla nonna che non gli dà i soldi

ANDREA ROSSINI – Per costringere la nonna a dargli i soldi che lui pretendeva per la droga, dopo averla offesa e averle sputato in faccia, le ha tirato un secchio d’acqua addosso. Quindi, senza neanche darle il tempo di asciugarsi o cambiarsi d’abito, l’ha accompagnata a effettuare il prelievo in un bancomat vicino casa e ha intascato, come niente fosse, i 90 euro di cui aveva bisogno. Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e rapina (per l’episodio appena descritto) gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato un riminese di ventiquattro anni con problemi di tossicodipendenza. I poliziotti gli hanno notificato ieri l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rimini Manuel Bianchi su richiesta del pubblico ministero Davide Ercolani. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy