San Marino. Terremoto in Consiglio Giudiziario, viene impedito ai giudici di votare

Terremoto in Consiglio Giudiziario, viene impedito ai giudici di votare

La Reggenza mettendo a verbale un documento vieta di porre in votazione due odg proposti dai magistrati che invitavano entrambi a rivalutare le norme che hanno cambiato la composizione del plenario

ANTONIO FABBRI. Terremoto senza precedenti in Consiglio giudiziario ordinario, l’organo, cioè, di autogoverno della magistratura sammarinese che riunisce i soli membri togati. Nel pomeriggio di ieri si è svolta la seduta che proseguiva, tra l’altro, la discussione aperta- si lo scorso 8 giugno in partico- lare su un punto: le famigerate Leggi Qualificate approvate a gennaio che hanno modificato composizione e prerogative, anche attraverso discutibili interpretazioni autentiche, del Consiglio giudiziario plenario. Un episodio, quello verificatosi ieri, senza precedenti capace di aprire un pericoloso vulnus e un conflitto tra poteri dello Stato con un riverbero importante anche negli organismi internazionali di cui la Repubblica di San Marino fa parte. (…)

Tratto da L’informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy