Rimini. Mille insegnanti corrono a fare il test rapido

Mille insegnanti corrono a fare il test rapido

Boom di richieste nel primo giorno utile per sottoporsi alla prova. Il vice sindaco Lisi: «Mettiamo la clinica mobile fuori dalle scuole»

MANUEL SPADAZZI. La corsa ai test anti-Covid è cominciata. Ieri, per insegnanti e personale non docente delle scuole di Rimini, era il primo giorno utile per sottoporsi al test sierologico rapido, quello con la punture del dito. «Secondo le nostre stime – spiega Bruno Sacchetti, il vice segretario della Fimmg (la federazione dei medici di famiglia – oltre un migliaio di persone, tra docenti e altri lavoratori delle scuole, hanno già fissato l’appuntamento per il test. Molti sono riusciti a farlo presso il proprio medico già nella giornata di ieri». Va detto che grand parte dei medici di base, circa 200 sui 230 presenti a Rimini, ha dato la disponibilità a effettuare il test. Da oggi l’Ausl metterà a disposizione il modulo on line per fare richiesta direttamente all’azienda, e il numero di telefono da contattare (0541.707688). (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy