Rimini. Prete positivo al coronavirus, chiude la chiesa

Parroco contagiato, la messa è finita

MANUEL SPADAZZI – La messa è finita a Viserbella. Tutta colpa del Covid, che non ha risparmiato neanche don Daniele Giunchi, parroco e anche unico sacerdote in servizio presso la parrocchia di Santa Maria Assunta. Il prete, 46 anni, appena ha avuto il sospetto di avere il virus, si è messo in isolamento in attesa del tampone. Nel frattempo, vista la situazione, è stato costretto a sospendere tutte le celebrazioni alla chiesa di Viserbella, essendo l’unico sacerdote della parrocchia. Da alcuni giorni la chiesa sul lungomare è chiusa, non si tengono più messe né altre celebrazioni. Intanto per don Daniele è arrivato l’esito del tampone, che ha confermato che è positivo al Covid. Le sue condizioni di salute per fortuna non destano, al momento, particolari preoccupazioni. Ma fino a quando non avrà negativizzato il virus e non sarà più in quarantena, ai fedeli di Viserbella, non rimane altro da fare che andare a messa altrove, a Viserba, a Torre Pedrera e nelle altre parrocchie vicine. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy