Rimini. Ferrari rubata ritrovata in Giappone

Ferrari rubata ritrovata in Giappone

Dopo 26 anni Pierluigi Righi potrà tornare alla guida del bolide che gli era stato sottratto nel 1995

Dev’essere caduto dalle nuvole Pierluigi Righi, 85 anni, titolare dell’omonima ditta di macchine da cucire di Cesena, quando l’altro giorno ha ricevuto una telefonata inaspettata dalla questura di Rimini. «Signor Righi, abbiamo ritrovato la sua Ferrari. Si trova in Giappone». E pensare che l’imprenditore, oggi in pensione, si era quasi dimenticato di quella splendida F355, da quando, un brutto giorno dell’estate del 1995, gli era stata rubata mentre si trovava sul lungomare di Rimini. E invece rieccola lì, 26 anni dopo, dall’altra parte del mondo. A riferire la vicenda è il figlio di Righi, Vincenzo, che oggi porta avanti la tradizione di famiglia nel campo delle macchine da cucire. «Mio padre – racconta – è sempre stato un grande appassionato della casa del Cavallino Rampante. Nel corso della sua vita ha avuto ben 8 Ferrari e purtroppo due di queste sono state rubate. Inclusa la F355, alla quale teneva particolarmente (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy