Rimini. Le nuove regole spingono la corsa al vaccino

Le nuove regole spingono la corsa al vaccino

Negli ultimi cinque giorni a Rimini 4mila prenotati: è l’effetto Green pass. Tanti lo fanno per non perdere il lavoro

di Manuel SpadazziIl primo weekend con l’obbligo del Green pass si avvicina, e tra i riminesi non ancora vaccinati continua la corsa alla prima dose. C’è chi lo fa per non rinunciare alla cena al ristorante o al concerto, ma sono anche tanti quelli che hanno deciso di non vaccinarsi per non avere problemi sul luogo di lavoro. Dal 29 luglio al 2 agosto altri 12mila si sono prenotati in Romagna, di cui 4mila a Rimini. E tra i nuovi prenotati, molti lavorano in ristoranti, hotel e altre attività legate al turismo.Le vaccinazioni per i lavoratori del turismo non ancora immunizzati erano già state avviate, con la campagna straordinaria messa in campo dall’Ausl e dalla Regione, a giugno. Ma pochi, qui a Rimini come nel resto della Romagna, si erano prenotati. Un po’ perché tanti avevano già avuto la possibilità di vaccinarsi per questioni d’età (…)

Articolo tratto da Resto del Carlino

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy