Nuoto, ‘Meeting City of Lignano’

COMUNICATO STAMPA
Incredibile fine settimana quello vissuto a Lignano Sabbiadoro per San Marino ed il nuoto biancazzurro, assolutamente protagonista con pochi atleti e molti (ma veramente tanti!) risultati degni dei massimi onori al “7° Meeting City of Lignano”.
La Federazione Sammarinese ha voluto testare in vasca lunga (prima degli Europei in programma a fine mese in Ungheria) la preparazione delle due atlete che si contendono l’unico posto disponibile alle prossime Olimpiadi di Londra: Simona Muccioli e Clelia Tini, entrambe allenate dal Tecnico Federale Max Di Mito.
Ebbene, il risultato del test è stato decisamente ottimo in quanto Simona Muccioli ha vinto due ori nei 100 e 200 delfino mentre Clelia Tini ha conquistato due medaglie di bronzo nelle sue specialità: 50 e 100 stile libero. Da notare che le squadre partecipanti al Meeting erano nientemeno 43 ed essere arrivate a podio o aver addirittura vinto…..è un risultato grandioso anche in considerazione dei tempi fatti registrare (non in condizioni di “pieno scarico”!) che sono molto vicini ai loro primati personali e nazionali. Il loro allenatore si è dichiarato pienamente soddisfatto e le ragazze sono serene e fiduciose nel proseguo della loro importante preparazione olimpica.
A Lignano era presente anche una delegazione della Società Gens Aquatica che ha fatto letteralmente scalpore: con soli 14 atleti, senza gli esordienti B e senza le categorie Junior, Cadetti e Senior (la Muccioli, da sempre Gens, gareggiava con i colori federali), la Gens è ugualmente riuscita a scalare la classifica e, lo ripetiamo, su 43 squadre che schieravano quasi tutte ogni categoria, è arrivata ad un meraviglioso 13° posto con 11 medaglie e due record!
A farla da “padrona”, come spesso succede ultimamente, la “terribile” Beatrice Felici che con  3 ori e 1 argento ha stravinto i 50 e 100 stile libero, i 100 delfino ed è arrivata seconda nei 200 stile e, visto che c’era, ha pensato bene di stabilire anche il nuovo record nazionale della specialità: 2’22”75 (prec. 2’23”3 della stessa atleta).
A questo punto, Cristian Santi, con la grinta che lo contraddistingue, ha deciso di vincere anche lui due belle medaglie, una d’oro e una d’argento rispettivamente nei 200 e 100 dorso mentre Asia Nussbaumer si è messa al collo uno splendido argento nei 100 delfino ed Elisa Bernardi e Gianluca Pasolini sono saliti ciascuno ben due volte sul terzo gradino del podio nelle specialità del dorso.
Ma anche chi non è arrivato a podio, lo ha mancato solo di un soffio e ha comunque migliorato i propri personali come, ad esempio, Carlotta Bulzoni che ha fatto registrare il nuovo record societario nei 200 dorso portandolo da 2’38”05 (della Muccioli) a un bel 2’37”95!
Presenti alla manifestazione e, come dicevamo, con ottimi risultati, primati personali ed altrettanti piazzamenti, anche: Lorenzo Mazza, Eleonora Comanducci, Giulia De Biagi, Erica Fabbri, Elena Giovannini, Elisa Rebosio, Anna Vulpinari (al rientro dopo mesi di inattività) e Martina Ceccaroni che, purtroppo e complice l’emozione, non è riuscita ad esprimersi come avrebbe voluto e potuto. Ha realizzato ottimi tempi ma tutta la Gens sa che ha un potenziale notevole e sicuramente, presto lo metterà a frutto.
Che altro aggiungere? Il nuoto biancazzurro con l’avvento di Max Di Mito e la collaborazione di allenatori del calibro di Yari Caveduri e Sara De Isabella, sta finalmente scalando posizioni su posizioni in Italia facendo sperare seriamente in una grande evoluzione di questo sport per chi lo ama e per il buon nome di tutta San Marino!
 
Federazione Sammarinese Nuoto
 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy