Oggi a San Marino il Consiglio Grande e Generale prende atto della crisi di governo

Oggi il

Consiglio Grande e Generale della Repubblica di San Marino

prende atto della crisi del governo che era stato varato il 28 novembre 2007.

Un governo, quello formato da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Alleanza Popolare, Sinistra Unita e Democratici di Centro che praticamente non ha mai operato, sempre impegnato in una continua verifica di maggioranza. E nonostante gli attacchi provenienti dall’Italia sia con le accuse gravissime del procuratore di Forlì Fabio di Vizio al sistema bancario e finanziario (dodici banche
e una cinquantina di finanziarie) sia con le accuse di esterovestizione al settore industria e commerciale da parte della Guardia di Finanza.

Da ultimo si sono aggiunti gli attacchi di organismi internazionali come
Moneyval

che hanno costretto a varare in tutta fretta
alcuni provvedimenti
con l’acqua alla gola per evitare, fra l’altro, la procedura di infrazione in materia di antiricilcaggio.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy