PATTO. DC STRIGLIA ALLEATI: ‘VIETATE DISTRAZIONI ELETTORALI’ Agenzia Dire-Torre1

FUNZIONE PUBBLICA, M.GATTI AD AP: “SU NOMINE NIENTE PERSONALISMI”
Nessuna questione politica e’ in ballo tra il partito capofila della maggioranza e i suoi alleati.
Ma da via delle Scalette parte l’invito a non cedere alle tentazioni di “fine legislatura”, ovvero, ad aprire gia’ le danze della campagna elettorale. Nel corso della presentazione della
festa di tesseramento del Pdcs, i vertici colgono oggi l’occasione per inviare messaggi agli alleati. In particolare ad Alleanza popolare che ha ultimamente esternato qualche malumore.
L’alleato guidato da Stefano Palmieri non ha digerito infatti la trasferta a Pavia di venerdi’ scorso del segretario di Stato per le Finanze, Pasquale Valentini, insieme a Fiorenzo Stolfi,
consigliere del Psd. “Il segretario Valentini e’ stato invitato diverso tempo fa come relatore ad un convegno organizzato da soggetti non legati alla politica”, puntualizza il segretario
Marco Gatti. “Ha ritenuto importante far sentire la voce di San Marino dove si parla di black list- prosegue- non c’e’ una questione politica”. In sostanza, “il problema non esiste”,
taglia corto lo scudocrociato.
Dello stesso parere il presidente del partito, Teodoro Lonfernini: “Gli accordi con gli alleati non li considero rispetto alla partecipazione a un convegno- manda a dire- ma sulla condivisione di progetti e riforme”. In sostanza, “il confronto che vogliamo con gli alleati- bacchetta poi- non e’ quello che si fa riversare sui giornali”. Altro punto di frizione sollevato da Ap e’ la nomina della dirigenza della funzione pubblica.

Il segretario di Stato per gli Affari interni, Valeria Ciavatta, ha lasciato intendere in una

nota recente la sua contrarieta’ alla nomina del consigliere Gabriele Gatti. Da via delle Scalette la pensano diversamente: “E’ un’ipotesi che ci puo’ stare- manda a dire- ma deve ancora essere valutata la sua disponibilita’ e la squadra di tre elementi che deve essere fatta”. Ad ogni modo, “a seconda degli obiettivi- spiega- bisogna trovare le persone migliori e non affossarsi nei personalismi”. Sullo stato dei rapporti del Patto, si e’ discusso anche nell’incontro di ieri tra maggioranza e governo.
“Si va verso fine legislatura- spiega Gatti- in un momento di tranquillita’ e’ possibile pensare di far gia’ campagna elettorale, ma  riteniamo che in situazioni come quelle attuali non ci si puo’ distrarre, perche’ bisogna portare a casa ancora obiettivi importanti”. Tra cui le priorita’ e lo scadenzario indicato dall’ordine del giorno approvato all’unanimita’ proprio ieri in Commissione finanze. Il leader della maggioranza sprona quindi tutti gli alleati: “Dobbiamo fare piu’ cose possibili- manda a dire- senza farci distrarre da tentazioni elettorali che stanno venendo avanti”. Infine, la questione dei rapporti con l’Italia: nell’incontro con il governo “c’e’ stata data la conferma che le relazioni sono aperte e in corso”. Di fatto, “si e’ aperta una settimana di dialettica- chiarisce il segretario Dc- che puo’ farci pensare sia possibile arrivare alla firma
degli accordi”.  Da ultimo, le parole del generale della Gdf Michele Carbone, in visita ieri sul Titano, che ha ribadito come la collaborazione tra le autorita’ fiscali dei due Paesi sia
sempre piu’ intensa. Per lo scudocrociato, Carbone ha cosi’ risposto alla lettera di Monti che “chiedeva effettivita’ delle norme”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy