Patto per San Marino: verifica Eps e anche dentro Dc

Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino titola: La verifica piu’ che con gli Eps va fatta nella Dc / Dopo la votazione nel Consiglio centrale che ha visto il Parlamentino
spaccato in due si registrano equilibri diversi nel partito e in consiglio

Se vuole essere un chiarimento serio e soprattutto trovare soluzioni di
stabilità e governabilità, occorrerà che il Patto si metta in testa di farlo
con i maggiorenti della Dc.

Infatti a decidere se Menicucci, Selva e Marcucci
debbano lasciare
Patto  e Governo ci vorrebbe un attimo. Fosse sufficiente
questo per arrivare ad una soluzione di stabilità, per un motivo o per un
altro, sarebbero stati cacciati già da un pezzo.

D’altra parte i pretesti non
scarseggiano davvero
.

Ma il problema reale non è il venir meno dei due voti
degli Eps. Nemmeno se diventassero tre con le dimissioni di
Marcucci dall’esecutivo.
La questione politica vera si gioca sugli equilibri nella Democrazia cristiana.

Lo sa il capogruppo Mazza che non lo ha nascosto neppure al Congresso. Lo sa il
segretario Valentini, che lo ha amaramente constatato dopo la rocambolesca
doppia votazione
del presidente di Bcsm. Lo sanno pure i giovani Segretario e
Presidente, il cui compito sarà impegnativo
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy