Presentazione del libro di Ratzinger-Benedetto XVI Gesù di Nazaret

Presso il Teatro Nuovo di Dogana Venerdì 28 settembre alle ore 21,00 verrà presentato uscito ad aprile per la Rizzoli.
Il lavoro del Papa è stato discusso e apprezzato tra gli addetti ai lavori. Poiché ha il merito di riproporre in termini avvincenti il problema della storicità dei vangeli, e perciò il nucleo della fede cristiana. Tutti i materiali analitici, frutto del metodo storico critico, trovano senso pieno solo alla luce dell’ipotesi tradizionale: le beatitudini, i miracoli, le dichiarazioni, le parabole, il rapporto con i discepoli, “tutte le espressioni figurate della Bibbia dicono in ultima istanza questo: Gesù ci dà la vita perché ci dà Dio. Ce lo può dare perché è Egli stesso una cosa sola con Dio. Perché è il Figlio. Egli stesso è il dono – Egli è «la vita». Proprio per questo è, secondo l’intera sua natura, comunicazione” (p. 404).

Tuttavia la pubblicistica – non escluso l’intervento di qualche porporato – ha cercato di spegnere i toni affinché non lo si leggesse più di tanto. Così rischia di passare inosservato, pur avendo venduto un milione e mezzo di copie, anche se purtroppo è ancora poco per invertire l’irrazionalità culturale delle giovani generazioni che hanno acquistato oltre quaranta milioni del Codice da Vinci.

Così la Fondazione Internazionale Giovanni Paolo II, in collaborazione con diversi centri culturali del territorio montefeltrano-sammarinese-romagnolo (Il portico del Vasaio–Rimini, Walter Tobagi-Carpegna, Il Sentiero e Sant’Andrea-San Marino), ha invitato Josè Miguel Garcia, Docente di Esegesi del Nuovo Testamento – Facoltà teologica San Damaso di Madrid, a presentare il testo. Concluderà i lavori mons. Luigi Negri Presidente della Fondazione.

Fondazione Internazionale Giovanni Paolo II
per il Magistero Sociale della Chiesa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy