Recupero dell’ex Delfinario di Rimini, arriva il via libera dalla Soprintendenza

La Soprintendenza ha espresso parere favorevole all’accertamento di compatibilità paesaggistica relativa alle opere di demolizione effettuate dai nuovi concessionari dell’ex Delfinario di Rimini (Fondazione Cetacea e Club Nautico), necessarie al ripristino degli abusi edilizi che persistevano sull’edificio.

“Un passaggio procedurale fondamentale che consentirà di proseguire con il percorso che porterà alla generale ristrutturazione dell’ex Delfinario di Rimini, destinato a diventare un polo educativo, ricreativo e di ricerca sui temi legati al mare, oltre ad accogliere un ospedale per le tartarughe marine, che garantirà un raddoppio della capacità di soccorso da parte di Fondazione Cetacea – dice in un comunicato il Comune di Rimini -. La Soprintendenza ha accertato che le modifiche effettuate sull’edificio ‘non abbiano modificato i valori paesaggistici tutelati, con i quali risultano essenzialmente compatibili’, dunque ha rilasciato il nulla osta, vincolante per il completamento della riqualificazione. Dopo il progetto preliminare, i concessionari presenteranno quindi un ulteriore avanzamento del progetto, con l’obiettivo di arrivare all’apertura del nuovo centro per la prossima estate”.

“Procediamo nel percorso che consentirà finalmente di curare una ferita nel cuore di Marina Centro – commenta l’assessore all’Ambiente del Comune di Rimini, Anna Montini – dotando la città di un luogo dedicato alla diffusione e alla promozione della cultura del mare, alla conoscenza degli aspetti ambientali, degli sport e delle attività legate all’acqua”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy