Residenze a San Marino: legge da ritoccare

Antonio Fabbri  di L’Informazione di San Marino titola: Discriminazioni nuova legge residenze Spetta alla politica eliminarle /
Luca Brandi: “C’è tempo fino metà gennaio per presentare emendamenti e
risolvere questi casi”

 

 “La stessa nuova legge sulle residenze prevede che entro sei mesi dall’entrata in vigore possano essere proposti emendamenti e adeguamenti della normativa.

Questo termine scade a metà gennaio.

Quindi sia noi, sia la gendarmeria e l’ufficio del lavoro, abbiamo predisposto une serie di osservazioni perché vengano prese in esame queste situazioni specifiche e affinché il Congresso di Stato in prima battuta ed eventualmente anche il Consiglio, esaminino tra le proposte presentate anche quelle relative a questo tipo di situazioni.

Ho parlato anche personalmente con il Segretario di Stato – prosegue Brandi – e mi pare che la volontà di risolvere questi casi ci sia.

In quali termini, però, è una questione che rientra nelle decisioni della sfera politica”.    

 

Previsioni
meteo di N. Montebelli
  

Vignette
di Ranfo

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy