Riccione. Cocorico’ chiuso? ‘Non e’ un problema’: albergatori e bagnini tranquilli, Corriere Romagna

Simone Massaccesi – Corriere Romagna: LA PIRAMIDE SPENTA / Le reazioni dopo lo stop di quattro mesi al noto locale riccionese. L’Oasi esulta: «La chiusura è la fortuna del turismo, lo sballo non fa il divertimento» / Gli operatori: Cocco chiuso, male non fa / Albergatori e bagnini sono tranquilli: la riviera non accuserà alcun contraccolpo 

 

RIMINI. La chiusura del Cocoricò
non sembra allarmare
più di tanto gli operatori del
settore turistico, che non prevedono
conseguenze negative
e si schierano a favore della
cessazione dell’attività.
«Anche se il locale ha chiuso
i battenti non è un problema…
– spiega Rodolfo Albicocco, presidente dell’Aia
Riccione».
Appoggia la scelta della
questura anche Gi or gi o
Mussoni, presidente dell’O asi,
che afferma: «La chiusura
è stata la fortuna del turismo,
perché lo sballo non fa il divertimento.
La vita degli albergatori
continua tranquillamente.
Non saranno di certo
le duemila persone che andavano
al Cocoricò a far crollare
l’economia, perché ce ne
sono altre 300mila pronte a
sdraiarsi sui lettini delle
spiagge».
E ancora. «E’ un falso problema
– commenta Patrizia
Rinaldis, presidente degli
Albergatori di Rimini -. Alla
fine non ci sarà alcun cambiamento
e, secondo me, bisognerebbe
intervenire più a
monte.
(…)”

De Meis

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy