Riccione. Nell’armadio dell’artigiano un chilo e mezzo di cocaina pura

Altri 200 grammi di hashish trovati dalle unità cinofile nascosti in uno stivale da neve.

ENRICO CHIAVEGATTI – Di lui non si avevano più tracce da anni, esattamente sei, quando era finito nei guai per la detenzione di una modica quantità di stupefacenti. Denis Muca, classe 1990, moglie e tre figli, una piccola impresa edile specializzata in lavori col cartongesso messa su dopo essere stato a lungo dipendente, aveva però un segreto che i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Riccione hanno scoperto. Il piccolo spacciatore sarebbe infatti diventato un importante anello nella catena che lega il mondo della droga di Rimini e provincia, come testimoniato dal chilo e mezzo di cocaina che gli investigatori dell’Arma della Perla Verde, con l’ausilio di due unità cinofile del comando provinciale dei carabinieri di Pesaro, hanno trovato nell’armadio della casa di via Negri alla Colonnella dove abita con la famiglia. (…)

Articolo tratto dal Corriere di Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy