Rimini. Arrestato per violenza un muratore, già denunciato per circonvenzione di incapace

Non poteva più neppure avvicinarla: muratore arrestato per violenza. A dicembre era stato denunciato per circonvenzione d’incapace dai parenti della quasi coetanea

ENRICO CHIAVEGATTI – Lo scorso dicembre il Tribunale di Rimini, dopo averlo denunciato per circonvenzione di incapace, era stato molto chiaro. Non doveva avvicinarsi più e approfittare della donna affetta da una grave forma certificata di psicosi che con tutte le forze voleva diventare sua moglie. Monito che un muratore romeno sulla cinquantina non ha affatto rispettato, continuando ad incontrarsi e ad avere rapporti sessuali con lei. Ecco perché ieri mattina i Carabinieri hanno suonato alla porta della sua abitazione e l’hanno arrestato in esecuzione ad un provvedimento firmato dalla Gip Benedetta Vitolo su richiesta del sostituto procuratore Luca Bertuzzi che alla prima accusa ha aggiunto anche quella della violenza sessuale aggravata oltre al mancato rispetto di un provvedimento dell’autorità giudiziaria. Dopo le formalità di rito il muratore, che è difeso di fiducia dall’avvocato Alessandro Campana, è stato rinchiuso in una cella del carcere dei Casetti. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy