Rimini: crepe al liceo dopo il terremoto

Federico Rossi, nuovo Quotidiano di Rimini (www.nqnews.it): Genitori preoccupati chiedono da subito una sede alternativa in attesa della nuova già prevista / Crepe al Liceo, gli studenti restano a casa / La scuola: “C’è l’ok dei tecnici”. L’assessore Soldati: “I nostri istituti sono sicuri”

Dopo il terremoto
di martedì
, che pure ha
coinvolto in maniera tutto
sommato marginale il Riminese
,
cresce la preoccupazione
tra i genitori degli
alunni delle scuole, che,
malgrado le rassicurazioni
ricevute da dirigenti scolastici
e Provincia, si interrogano
sulla reale sicurezza
delle strutture. E inquietudine
c’è in particolare
al Liceo di Scienze
Umane / Economico – Sociali
di Rimini, che ha sede
in via Farini: qui infatti il
sisma ha prodotto alcune
crepe nella pavimentazione
del piano terra.

“Nulla
di preoccupante. Ieri i tecnici
della Provincia sono
venuti a controllare e ci
hanno detto che l’edificio
è assolutamente sicuro”:
dicono dalla scuola. “Ma
noi genitori siamo preoccupati
lo stesso, anzi abbiamo
proprio paura –
spiega Orietta Fabbri, mamma di uno studente –
Così come hanno paura i
nostri ragazzi. Stamattina
(ieri mattina, ndr) mio figlio,
dopo aver visto martedì
quelle crepe, non voleva nemmeno andare a
scuola. Sono stata io a convincerlo.
E comunque nella
sua classe erano in tanti
a mancare: in tutto erano
solo in 8”. Ma genitori e
alunni sono in ansia anche
per la struttura stessa della
scuola, che con le sue classi
piccole e i corridoi stretti
non consentirebbe un’adeguata
procedura di
sgombero in caso di sisma.

[…]

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy