Rimini. Fondazione Carim: il comitato dei piccoli azionisti chiede aiuto a Roma. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Credito bollente / «La Fondazione Carim va commissariata» / Il Comitato dei piccoli azionisti chiede l’intervento della Banca d’ Italia e del ministero / L’ addio del direttore generale Mocchi fa traboccare il vaso: «Troppe ingerenze sulla banca»

RIMINI. «La Fondazione della Cassa di Risparmio di Rimini va commissariata» e sono necessarie verifiche «sull’idoneità dell’ attuale consiglio di amministrazione». 

Il Comitato di Tutela dei piccoli azionisti, guidati dal generale della Finanza Enrico Cecchi, questa volta ha deciso di andare fino in fondo e ha presentato la richiesta direttamente al Governatore della Banca d’Italia e al ministro dell’Economia e delle Finanze.

(…) A sollevare le ultime pesanti tensioni sono stati, in primo luogo, i dati dell’ultima semestrale, dai quali emerge che il bilancio in rosso dell’istituto di credito «si è appesantito con altri 40 milioni di crediti (…)».

(…) Ma la goccia che ha fatto realmente traboccare il vaso, è stata l’uscita di scena del direttore generale Alberto Mocchi, ufficialmente con «risoluzione consensuale del contratto». Non è infatti un mistero che Mocchi fosse favorevole all’azione di responsabilità nei confronti dei precedenti amministratori di Banca Carim. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy