Rimini. Gestore sorvegliato speciale, sequestrati 2 hotel. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Gestisce due alberghi ma è un sorvegliato speciale: il Tribunale glieli sequestra

RIMINI. Il Tribunale di Rimini ha applicato la misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza personale e patrimoniale nei confronti di un imprenditore di origine campana, residente da tempo a Rimini. Oltre alle limitazione riguardanti i suoi futuri spostamenti, i giudici – accogliendo la proposta del pm Luca Bertuzzi e condividendo – hanno sequestrato ai fini della confisca una serie di beni riconducibili al soggetto. Il provvedimento, eseguito ieri dai carabinieri di Rimini che hanno effettuato le investigazioni per conto della procura ha riguardato le quote societarie della società in liquidazione dell’imprenditore e le ditte individuali che gestiscono gli hotel “Austria” e “Corona” (i proprietari degli immobili non sono sfiorati dalla misura), secondo gli investigatori semplici prestanome dell’imprenditore.

Il destinatario del provvedimento del Tribunale, che è convinto di potere chiarire tutto e farà ricorso in Cassazione, è assistito dagli avvocati Tiziana Casali e Nicola Mazzacuva. Si tratta di Giuseppe Cerbucci, 36 anni, originario di Castellamare di Stabia (Napoli), a lungo tempo residente a Verucchio prima di trasferirsi a Rimini. La principale ragione del sequestro risiede nella sproporzione tra i beni posseduti (nel mirino c’erano anche un altro hotel, un bar e un’auto di lusso che nel frattempo ha venduto) rispetto al reddito dichiarato e all’attività svolta. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy