Rimini. Nuova Questura, braccio di ferro sul canone d’affitto: trovato l’accordo con il costruttore Damerini. Corriere Romagna

Corriere Romagna: Nuova questura, c’è la firma di Damerini /
La polizia si trasferirà nella maxi struttura di via Roma già dalla prossima primavera /
Ieri incontro in prefettura: il costruttore ha accettato un canone annuo di 943.500 euro

RIMINI. Nuova Questura, Gianfranco Damerini ha firmato. Un evento. Il costruttore accetta un canone annuale poco al di sotto del milione di euro e questa volta gli uffici della Polizia possono per davvero lasciare Corso d’Augusto.
Il fatto. L’odissea della Questura trae origine ormai nella notte dei tempi. La maxi struttura in via Roma è pronta da una decina d’anni e più, e rientrava in un piano integrato, grazie al quale il costruttore Damerini doveva fornire gli spazi al ministero dell’Interno. Allo stesso tempo poteva tirare su 15mila metri quadrati fra residenziale, commerciale e direzionale. Il braccio di ferro sul canone di affitto, alla fine ha prodotto immobilismo esasperante e incuria: il Gabibbo ha fatto tappa a Rimini un paio di volte. Recentemente qualcuno si è introdotto nell’edificio abbandonato per dedicarsi alla coltivazione di marijuana. Un po’ troppo.
La svolta. Il sindaco Andrea Gnassi e il prefetto Claudio Palomba hanno impresso alla vicenda un colpo di acceleratore, lavorando a stretto contatto di gomito lungo l’asse
Rimini-Roma.
(…) La svolta. Ieri sera in Prefettura si sono rivisti tutti i protagonisti della vicenda. I rappresentanti della società Dama di Damerini dovevano comunicare se accettare o meno, alla luce anche di un paio di sentenze del Tar che nei giorni scorsi hanno dato ragione al Comune che aveva cancellato la possibilità di costruire quei 15mila metri quadrati.
Risultato? E’ stato firmato un verbale di accordo con il quale Damerini accetta di cedere la nuova Questura (19mila metri quadrati) in cambio di una affitto annuale pari a 943.500 euro.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy