Rimini: Ok rapporto spesa di personale-spesa corrente

Fino al 31 dicembre 2010 il rapporto virtuoso tra spesa di personale e spesa corrente era fissato dal legislatore sotto il 50%, prevedendo il blocco totale delle assunzioni in caso tale rapporto fosse superato.

Il Comune di Rimini ha sempre agevolmente rispettato il parametro imposto, come risulta dai conti consuntivi degli esercizi finanziari 2009 e 2010: nel 2009 il rapporto era attestato al 43,05%, nel 2010 al 39,43%.

In particolare nel corso dell’anno 2009 la spesa sostenuta dal Comune di Rimini per il proprio personale dipendente ammontava ad euro 51.327.575, a fronte di una spesa corrente pari ad euro 119.241.022, mentre nel 2010 la spesa di personale risulta pari ad euro 48.949.640, a fronte di una spesa corrente pari ad euro 124.144.529.

Con l’entrata in vigore della manovra economica triennale 2011-2013 (approvata con D.L. 31 maggio 2010, n. 78, convertito nella Legge 30 luglio 2010, n. 122) il predetto parametro è stato notevolmente irrigidito, portandolo dal 50 al 40%.

Il Comune di Rimini rispetta la disposizione di legge anche nell’anno 2011, avendo intrapreso già all’indomani della manovra economica del maggio 2010 tutte le iniziative volte ad assicurare il rispetto del parametro.

Si tratta essenzialmente di misure volte sia a ridurre complessivamente la spesa di personale (quali la razionalizzazione delle strutture amministrative, la limitazione del turn over del personale cessato, la dismissione di attività non più strategiche, ecc.) e sia a riconvertirla in spesa per servizi (in particolare, mediante il ricorso a formule gestionali alternative alla gestione diretta, quali l’appalto di servizi ed il convenzionamento con soggetti privati).

Per effetto di tali iniziative il predetto rapporto è stato rispettato sia in sede di approvazione del Bilancio di previsione per l’anno 2011 e sia con l’ultima variazione di bilancio approvata a maggio scorso (rapporto al 39,82%).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy