Rimini. Settimo furto in due mesi nello stesso ristorante

Incubo ladri al ristorante: “Sette furti in due mesi”. I titolari Francesco Cevoli e Antonio Petillo: “Di notte la zona del lungomare interessata dai cantieri si trasforma in terra di nessuno. Pochi i controlli”

LORENZO MUCCIOLI – Non bastavano i ritardi accumulati dai cantieri del nuovo lungomare, con i turisti costretti a fare lo slalom in mezzo a ruspe e camion. Ora ci si mettono anche… i ladri. Come quelli che nella notte tra martedì e mercoledì hanno fatto visita al ristorante Biscaglina del bagno 57 sul lungomare Murri. Per i titolari, Francesco Cevoli e Antonio Petillo, si tratta della settima effrazione nel giro di due mesi e mezzo. “L’anno scorso avevamo subito un solo tentativo di intrusione nell’intera stagione: quest’anno invece siamo già arrivati a sette e l’estate non è ancora cominciata – scuotono la testa i due esercenti -. La presenza del cantiere naturalmente non aiuta chi deve svolgere i controlli e anche le forze dell’ordine hanno le mani legate. Di notte la zona di lungomare interessata dai lavori si trasforma in terra di nessuno e così per i malintenzionati è facile entrare in azione. Non siamo i soli ad aver subito i furti, anche se il vero problema, al di là della refurtiva, sono i danni causati dai malviventi. Anche stavolta hanno rotto la tenda: parliamo di mille euro di danni e non è nemmeno la prima volta che accade”. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy