San Marino. Stroncato giro di anabolizzanti sequestri per due milioni di euro

Arrestato commerciante del Titano: in magazzino aveva nandrolone, testosterone e ormoni della crescita Tra i 16 indagati, 4 riminesi e il titolare di una palestra a Cattolica. Trovati anche 300mila euro in contanti.

ENRICO CHIAVEGATTI. Un commerciante arrestato. Altre sedici persone indagate a piede libero. Tra loro il titolare di una palestra di Cattolica e altri quattro residenti a Rimini e provincia. Medicinali e sostanze anabolizzanti, per un valore complessivo di due milioni di euro sequestrati unitamente a 300mila euro in contanti, ritenuti illecito profitto della vendita delle sostanze dopanti. Sono i numeri della maxi inchiesta, coordinata dalla Procura di Rimini nella figura del pubblico ministero Davide Ercolani, condotta sul campo dai carabinieri dei Nas di Bologna e dalla Gendarmeria di San Marino. (…)

Articolo tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy