Rimini. Una fan crede di chattare con Michael Bolton, ma si fa truffare per 16mila euro

Crede di chattare con Michael Bolton, fan sfegatata truffata per 16mila euro. La Procura chiede il processo per un’italiana e due nigeriani. Udienza dal Gup il 14 febbraio

ENRICO CHIAVEGATTI – Truffa, estorsione e tentata estorsione. Queste le accuse contestate alla banda di truffatori che spacciandosi per il cantante americano Michael Bolton hanno circuito una sua fan riminese riuscendo a farsi consegnare, con due distinti versamenti, la somma di 16mila euro. Una 58enne italiana già denunciata per vicende simili ed i suoi complici, due nigeriani residenti anche loro come lei nel Bergamasco di 47 e 26 anni, compariranno davanti al Gup del Tribunale di Rimini chiamato a decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura, il prossimo 14 febbraio, San Valentino. In aula ci sarà anche l’avvocato Cristiano Basile che in quella sede si costituirà parte civile. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy