Risposta al Psd sul nuovo governo

Ieri sera, 5 novembre, si è riunito l’Esecutivo degli EuroPopolari per San Marino per ascoltare il riferimento della Delegazione incaricata di partecipare alle trattative per la formazione del nuovo Governo.

La Delegazione del Partito dei Socialisti e dei Democratici incaricata dalla Eccellentissima Reggenza di trovare condizioni per una nuova maggioranza, ha chiesto agli EuroPopolari per San Marino di entrare a far parte di una coalizione di centro-sinistra, senza minimamente esplicitare un solo punto del futuro programma di Governo.

Gli EuroPopolari per San Marino che hanno da sempre pubblicamente dichiarato di subordinare qualunque intesa politica a chiari, puntuali, precisi impegni programmatici finalizzati al bene del Paese, non hanno potuto esprimere un giudizio positivo sulla richiesta formulata.

Gli EuroPopolari per San Marino hanno ribadito che la loro forza politica si posiziona al centro, che si basa su precisi riferimenti ideali e che non è tesa a cercare spazi di potere ma a dare unicamente un contributo alla crescita della Repubblica.


Per fare ciò, più che le impostazioni ideologiche, servono idee chiare sulla gestione della politica estera, dell’ambiente, della famiglia, della cultura, della sanità e della giustizia sulla quale è caduta una maggioranza di Governo debole e inconcludente.


Gli EuroPopolari per San Marino ribadiscono ancora una volta che anche sulla politica dei giochi va fatta chiarezza, perché non si può condividere una economia basata sulla aleatorietà e non finalizzata alla crescita culturale del Paese.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy