Incidente Michael Antonelli, alla sbarra chi organizzò la corsa fatale

Rinvio a giudizio per omicidio colposo dopo che durante la gara morì Michael Antonelli.

Rinviati a giudizio per omicidio colposo gli organizzatori della corsa Firenze-Viareggio nel procedimento penale per la morte del ciclista sammarinese Michael Antonelli. Un drammatico incidente quello nel quale era stato coinvolto, nell’agosto del 2018 in Toscana durante la gara Firenze-Viareggio, il giovane ciclista sammarinese, che correva per i colori della Mastromarco. Michael non si riprese più da quell’incidente e morì nel dicembre del 2020 per insufficienza respiratoria da Covid. (…) Il processo, che avrà inizio il prossimo 17 gennaio, dovrà accerterà la fondatezza dell’accusa mossa ai due imputati di non aver adottato tutte le cautele previste dalla legge e dai regolamenti federali a tutela della sicurezza dei ciclisti partecipanti alla competizione.

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy