San Marino. Bilancio dello Stato, Osla: “Non vorremmo trovarci di fronte al ‘debito cattivo'”

Osla: “Bilancio dello Stato, forti preoccupazioni per la sostenibilità”

(…) Qualora venisse confermato come parrebbe che i 340 milioni di euro in titoli incassati dallo Stato a febbraio 2021 siano stati spesi per mantenere la spesa corrente, oltre che per rimborsare prestiti precedentemente contratti, vuol dire che alla scadenza, ai primi del 2024, dovremo assumere nuovo debito per pagare quello già contratto e che le risorse non saranno state impiegate per il rilancio dell’economia ma per supportare la spesa corrente, rimandando così le riforme necessarie per il nostro sistema. Non vorremmo trovarci di fronte a quello che viene definito come ‘debito cattivo’ che non viene utilizzato per finanziare gli investimenti necessari per creare posti di lavoro, reddito con ricadute positive per le entrate erariali. Come associazione di categoria esprimiamo molta preoccupazione di fronte allo scenario prospettato. (…)”, dichiara l’Osla in una nota.

Articolo tratto da La Serenissima

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy