‘San Marino Bond? Sono una sciocchezza’, parola di Paolo Barnard

David Oddone, de L’Informazione di San Marino, propone un’intervista con il giornalista Paolo Barnard, esperto di economia.

Il Titano ha problemi di
liquidità e pensa all’emissione
dei cosiddetti “San Marino
Bond”
. Cosa pensi di questa
ipotesi? E della possibilità di
avere una borsa sammarinese?

“Penso che sia una sciocchezza,
perché significa emettere titoli
che il Titano dovrà poi onorare
con una moneta straniera, l’Euro,
che deve prendere in prestito
all’esterno e che non può
emettere liberamente. Sarebbe
come se emettesse titoli denominati
in Yen giapponesi: per
pagarli alla scadenza dovrebbe
prendere in prestito gli Yen da
Tokyo, con costi altissimi. Bisognerebbe
che i politici prima
di tutto si studiassero un paio
di pagine di economia monetaria
per capire la differenza fra
emettere bond denominati con
una moneta sovrana (dollaro,
Yen ecc.) e non sovrana (Euro,
o come era il pesos argentino
quando era legato al dollaro)”
.

Che cosa consigli ad uno Stato
come San Marino – dove
su 30mila abitanti, una persona
su tre è impiegata nella
pubblica amministrazione per uscire dal guado?

“Abbandonare l’Euro, ed
emettere una propria moneta
sovrana, floating e non convertibile,
cioè una valuta che 1) sia
di proprietà esclusiva di San
Marino, 2) che non possa essere
scambiata agli sportelli con
oro o altri beni preziosi, 3) che
non sia legata come cambio ad
altre valute a un tasso fisso. Poi
dovrà avere un proprio ministero
del Tesoro e una propria
banca centrale. Poi leggersi i
testi delle scuola economica
americana del Modern Money
Theory (oppure il mio saggio in
uscita che la spiega in italiano)
e vivere sereni con una economia
fiorente. L’Argentina è
uscita dalla catastrofe del fallimento
di Stato proprio con la
Modern Money Theory, e oggi
ha una crescita economica che
fa invidia alla Germania”
.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy