San Marino, Bossone: maggioranza qualificata per Presidente Bcsm

Il Presidente di Banca Centrale della Repubblica di San Marino dovrebbe essere nominato dal Consiglio Grande e Generale almeno con maggioranza qualificata, afferma il prof. Biagio Bossone in una intervista rilasciata ad Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino.

Trovo che l’elezione del presidente di Banca centrale da parte del Parlamento sovrano possa costituire una best practice nel panorama del central banking contemporaneo, posto però che essa anche contempli la previsione di una maggioranza qualificata ad ampio margine, che induca le forze presenti in parlamento a trovare previamente un accordo sul nome da votare, conferendo forza alla nomina. Il presidente di Banca centrale e la Banca centrale devono essere super partes, non espressioni di una sola parte politica. Il rischio altrimenti è d’indebolire e deligittimare un’istituzione che, oltretutto, deve ancora trovare forte radicamento nel cuore dei cittadini sammarinesi.

L’affermazione del prof. Bossone non sfuggirà di certo ai suoi due immediati successori: Ezio Paolo Reggia Renato Clarizia.

 

Previsioni
meteo di N. Montebelli
  

Vignette
di Ranfo

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy