San Marino coinvolto nell’indagine Mose sviluppo della Chalet

La indagine Mose esplosa praticamente questa mattina appare come uno sviluppo della indagine
Chalet
   che vede pesantemente coinvolto San Marino attraverso un ammontare di fatture false. Fatture false che avevano già chiamato in causa l’entourage dell’ex Ministro ed ex Governatore  del Veneto Giancarlo Galan, fra cui Claudia
Minutillo, a volte indicata come moglie
del console di San Marino, William Ambrogio Colombelli
, ed ex segretaria
dello stesso Galan tanto da essere chiamata Dogessa o Doghessa  o Dogaressa.

Fra i politici sammarinesi era comparso, marginalmente,  il
nome di Fiorenzo Stolfi
.  Di certo per lungo tempo Colombelli e Minutillo
hanno avuto delle responsabilità nella gestione della fiduciaria finanziaria
della Repubblica di San Marino, Finanziaria infrastrutture Infine
il coinvolgimento
della Banca del Titano
, poi Smib (San Marino 
International Bank
). 

Monica Andolfatto di Il Gazzettino: Inchiesta Mose, clamorosi arresti: in manette Chisso e Marchese / Domiciliari per
Orsoni, richiesta per il deputato Giancarlo Galan
/ Corruzione e riciclaggio: 35 arrestati, un centinaio di denunciati, 25
milioni di sovrafatturazione, 40milioni sequestrati. Coinvolti anche il generale
della Gdf Spaziante

(…)  Ecco la nuova Tangentopoli veneta.
Trentacinque arresti, un
centinaio di indagati e altrettante perquisizioni. Ecco l’elenco:
Giovanni
Artico (ex commissario straordinario per il recupero territoriale e ambientale
di Porto Marghera e collaboratore di Renato Chisso), Stefano Boscolo «Bacheto»
(anziano titolare della Cooperativa San Martino di Chioggia specializzata nei
lavori subacquei), Gianfranco Contadin detto Flavio, (direttore tecnico della
Nuova Co.ed.mar.), Maria Teresa Brotto (ex Ad della società di ricerca
ingegneristica Thetis, e ora nel consorzio Venezia Nuova), Enzo Casarin (capo
della segreteria di Chisso, ex sindaco di Martellago), Gino Chiarini, Renato
Chisso (assessore regionale ai Trasporti), Patrizio Cuccioletta (ex Magistrato
alle acque), Luigi Dal Borgo, Giuseppe Fasiol, Giancarlo Galan (deputato),
Francesco Giordano, Vincenzo Manganaro, Manuele Marazzi, Giampietro Marchese
(consigliere regionale del Partito Democratico), Alessandro Mazzi, Roberto
Meneguzzo, Franco Morbiolo, Luciano Neri, Maria Giovanna Piva (ex Magistrato
alle acque), Emilio Spaziante (generale della Guardia di Finanza), Federico
Sutto (dipendente del Consorzio Venezia Nuova), Stefano Tomarelli, Paolo
Venuti
.

(…) Richiesta di arresto.  Anche per l’ex governatore del Veneto ed ex ministro
all’Agricoltura e ai Beni culturali, ora deputato di Forza Italia, il padovano
Giancarlo Galan, ma per poter procedere occorre il beneplacito dell’apposita
Commissione. No comment da Giancarlo Galan sulla richiesta di arresto nei suoi
confronti disposta per l’inchiesta sul Mose
. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy