San Marino. Corruzione: i politici hanno dovuto lavorare fino a notte fonda. Ranfo

I politici della Repubblica di San Marino hanno dovuto lavorare, in Consiglio Grande e Generale fino a notte fonda per poter mantenere il Paese nella posizione di pecora
nera
a livello mondiale, nella lotta alla corruzione. 

La proposta di istituire una commissione di inchiesta, presentata da Su, Civico 10  e Rete è stata respinta con 36 No – 11 Sì.

Motivazione dei 36?
La proposta è  condivisibile “al 95%”,  ma è troppo vasta: “O c’è ingenuità politica o si vogliono alzare i polveroni“.
Diciamo di no per una questione di buon
senso

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy