San Marino. Criminalita’ organizzata: il Titano nella morsa della camorra campana. L’Informazione di San Marino

Angelica Bezziccari – L’Informazione di San Marino: Il gap di Rimini in una mappa traccia il quadro degli intrecci mafiosi /
Il fitto e complesso intersecarsi dei rapporti tra riviera romagnola, San Marino e Campania

Un’inquietante rete di nomi, rapporti, sodalizi e legami sul territorio, un fitto intreccio che lega la riviera romagnola con la Campania e la Repubblica di San Marino. E’ quello che mostra l’infografica pubblicata ieri dal Gruppo Antimafia Pio La Torre, liberamente scaricabile sul sito www.gruppo-antimafiapiolatorre.it.
Tale mappa segue una prima, pubblicata quasi un anno fa, elaborata dopo la lettura della relazione della Commissione consiliare d’inchiesta sammarinese sul caso Fincapital, ovvero l’indagine Vulcano1, Staffa, la presunta corruzione in ambito edilizio, l’episodio del forno Vallefuoco. “Solo un mese più tardi dalla sua pubblicazione, tuttavia, il quadro, le gerarchie e i rapporti di forza erano già profondamente mutati – spiega il Gap – in quanto l’ordinanza di custodia cautelare Vulcano2 del dicembre 2012 aggiornava sensibilmente tale patrimonio di conoscenza, allargandone ed aggravandone il contesto. Ad aprile 2013, poi, l’ennesimo colpo di scena da parte della Procura di Napoli, con l’operazione Titano. Nuovi scenari, giochi di scatole cinesi con società di comodo, intestazioni fittizie, prestanome, ambigue relazioni e al centro di tutto nuovamente Fincapital. Ma anche e soprattutto i massimi vertici di una delle organizzazioni mafiose più note e potenti di tutte: il clan dei Casalesi”.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy