San Marino. Duello fra Bcs e Bcsm su Rothschild

Valerio Benvenuto, direttore di Banca Commerciale Sammarinese: “Onestamente le posso dire che questa trattativa c’era ed era già trapelata
anche in ambienti istituzionali. Un noto gruppo internazionale ha esplicitato
l’interesse con una lettera di trattativa in corso. L’evoluzione era prevista a strettissimo giro, in quanto si era in attesa
della formale delibera da parte della società che dal gruppo era stata designata
a concretizzare questa operazione. L’interesse che questo gruppo può avere per
San Marino, deriva secondo il mio punto di vista, dalla ragionevole certezza che
in un certo lasso di tempo la Repubblica possa avere una piena operatività con
l’Europa. Si tratta di un investimento certamente non rilevante in rapporto agli
asset del Gruppo, ben in grado di “attendere” i tempi di legittimazione europea
di San Marino. San Marino potrebbe godere in prospettiva del valore aggiunto di
assoluto livello rappresentato dal regime fiscale agevolato
” (Lo strano caso del Commissariamento BCS. Libertas.sm intervista il direttore).

Renato Clarizia, Presidente di Banca Centrale: “A Banca centrale non è pervenuta nessuna comunicazione circa un interesse in
questo senso. E poi il gruppo Rothschild non compra banche, ma fa
intermediazione, quindi al massimo può trovare un acquirente per una banca
” (Su Bcs Renato Clarizia ad Anna De Martino di NQRimini San Marino).

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI OGGI

OGGI I GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette
di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy