San Marino ed il nuovo assetto viario riminese

I governi della  Repubblica  di San Marino  (primo
e secondo
governo  post giugno 2006, ed anche l’attuale ) non hanno prodotto assolutamente  nulla in materia di collegamenti viari con la costa adriatica nonostante le sollecitazioni arrivate a suo tempo ad esempio  da McKinsey ed Ambrosetti

E nonostante che sulla costa adriatica riminese siano in dirittura d’arrivo  trasformazioni eccezionali  dopo un dibattito di anni ed anni:

Terza corsia autostradale A14

Nuova Statale 16

Trasporto rapido costiero.

I governi sammarinesi si sono messi in evidenza nel  soffocare l’unico collegamento viario esistente, cioè la superstrada, sorta e progettata come scorrimento veloce. L’hanno ridotta a  strada urbana di periferia, per favorire sempre e comunque la speculazione edilizia

Il Trasporto rapido costiero (Trc), ad esempio, movimenterà giornalmente 50mila persone. San Marino è tagliato fuori per sua scelta, come rimarrà  tagliato fuori per sua scelta – se i suoi politici  continuano a muoversi come in passato  – dalla nuova fase espansiva, a Rimini,  dell’aeroporto (già in atto), della fiera (in prospettiva).

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy