San Marino. “Essere contro l’aborto non significa essere contro le donne”

“Ho atteso qualche giorno prima di scrivere riguardo a quello che è successo al mio confratello don Gabriele, ma non posso più tacere. Don Gabriele è il solo a voler difendere la vita in San Marino? NO, perché è la Chiesa Cattolica con la sua fede in Cristo a voler difendere la vita!”

E’ quanto scrive don Luca Bernardi in una lettera al nostro giornale. “E io in quanto sacerdote e sammarinese ritengo necessario ribadire quello che il mio confratello ha scritto negli ultimi mesi, non perché abbia bisogno di supporto (ha le spalle abbastanza larghe per reggere) ma piuttosto per testimoniare che c’è qualcun altro, come si è visto in questi giorni, deciso a difendere la vita nella Repubblica.
Essere contro l’aborto non significa essere contro le donne, ma piuttosto per la vita, perché ogni vita è degna di potersi affacciare alla realtà. Per questa ragione, e non solo, continuerò a difendere la vita finché avrò fiato in corpo”.

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy