San Marino. Ex ambasciatore Phua libero Gia’ volato fuori dagli Usa, Antonio Fabbri L’informazione

Antonio Fabbri – L’informazione di San Marino: Il giudice Gordon dichiara le prove raccolte illegittimamente. L’accusa rinuncia al processo e pensa al ricorso / Ex ambasciatore Phua libero
Gia’ volato fuori dagli Usa
/ L’avvocato
Pagliai esulta,
ma i fatti americani,
per i quali in sei si sono
dichiarati colpevoli,
non erano relativi
alle contestazioni
mosse sul Titano

L’avvocato Stefano Pagliai,
difensore di Claudio Podeschi,
esulta per la liberazione di Paul
Phua, il pokerista ex ambasciatore
di San Marino in Montenegro,
che negli Usa era accusato di un
giro milionario di scommesse
illegali sul campionato di calcio
del 2014 in Brasile. Phua, infatti,
da lunedì scorso, è libero e il
processo non è stato affrontato
nel merito, dato che i procuratori
federali hanno rinunciato a
procedere dopo che il giudice
Gordon non ha ammesso le prove,
ritenute decisive dall’accusa,
raccolte nel blitz del Cesars
Palace di Las Vegas lo scorso
luglio 2014, perché acquisite
dall’Fbi con uno stratagemma
illegittimo secondo il giudice
. (…)

Tuttavia, se l’avvocato Pagliai
esulta, l’accusa mossa sul
Titano per il trasferimento di
2,5 milioni di euro complessivi
dalla Black Sea Pearl, società
riconducibile Phua, alla Clabi,
di Podeschi e Baruca, non è legata
alle scommesse illegali che
erano contestate a Phua negli
Usa, i cui fatti sono avvenuti
temporalmente dopo l’accusa
mossa nei confronti di Claudio
Podeschi e Biljana Baruca
nell’ambito della tangentopoli
sammarinese. L’accusa di
riciclaggio legata all’attività di
Phua, infatti, sul Titano prende
le mosse dalla sua attività di
junket che opera nella capitale
del gioco d’azzardo di Macao.
(…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 19

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy