San Marino. Frontalieri in Repubblica: da 5.955 nel 2011 a 5.360 a fine 2013. San Marino Oggi

Franco Cavalli – San Marino Oggi: La maggior parte è impiegata nel settore privato, mentre una sessantina sono nel pubblico, quasi esclusivamente nell’Iss /
Frontalieri, emorragia continua /
I dati dell’ufficio statistica dimostrano un calo nella forza lavoro italiana in repubblica passata da 5.955 nel 2011 a 5.360 del dicembre 2013


L’emergenza occupazione rimarcata anche dal segretario generale della cdls Marco Tura e ora dal direttivo della csdl, tiene spesso conto dei dati relativi al lavoratori sammarinesi e residenti, ma a volte dimentica il dato generale rappresentato anche dai lavoratori frontalieri.
Negli ultimi due anni, infatti si è assistito ad una diminuzione di tali figure che supera il 10%, passando dai 5.955 del 2011 (dati ufficio di Stato di statistica) ai 5.360 del dicembre 2013. La quasi totalità è impiegata nel settore privato,
solo una sessantina nel pubblico, in particolare nell’Iss. Una diminuzione che si è accentuata proprio tra il 2011 e il 2012 per poi ridursi , ma continuare in modo costante nel tempo.
I frontalieri, se sono a tempo indeterminato nel caso perdano il lavoro hanno diritto alla cig e poi al sussidio di disoccupazione che in questo caso viene erogato dall’Italia che poi se lo fa rimborsare da San Marino.
(…)


Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy