San Marino. Gia’ tornati a casa i libici ‘feriti’

San Marino Oggi: Tornati in Libia i pazienti curati a San Marino

Giovedì hanno ricevuto le magliette personalizzate del San Marino calcio come gesto di vicinanza e in vista di un possibile gemellaggio sportivo tra San Marino e la Libia, che potrebbe concretizzarsi anche in una partita amichevole tra la compagine sammarinese e una libica (a consegnare le magliette ai tre ragazzi libici l’allenatore del San Marino, Mario Petrone) e ieri sono poi tornati a casa a Tripoli. Termina così, dopo aver ricevuto le cure di cui avevano bisogno e con la possibilità di tornare in Repubblica per i controlli successivi nei prossimi mesi, come richiedono le condizioni mediche di un paio di loro, i quattro pazienti libici sono feriti della guerra di liberazione dal regime di Gheddafi. San Marino infatti, grazie ad un accordo raggiunto proprio a Tripoli dal Segretario alla sanità Claudio Podeschi e dal ministro libico alla sanità, ha offerto la sua disponibilità ad assistere dal punto di vista sanitario una trentina di feriti libici. I primi quattro sono giunti sul Titano un paio di settimane fa e ieri, dopo la dimissione dall’ospedale, sono tornati in patria

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy