San Marino. I tecnici della Fondazione FS al lavoro per il progetto di ripristino del Treno Bianco Azzurro

I tecnici della Fondazione FS al lavoro per il progetto di ripristino del Treno Bianco Azzurro.

“Facendo seguito alle iniziative dei mesi scorsi e all’istituzione del Comitato Tecnico per la riattivazione del Treno Bianco Azzurro volte alla progettazione del ripristino della tratta ferroviaria del Treno Rimini-San Marino – spiega un comunicato stampa della Segreteria di Stato – nella giornata odierna e di domani gli esperti e gli ingegneri di Fondazione Ferrovie dello Stato effettueranno una visita ispettiva con raccolta della documentazione fotografica lungo il tracciato della linea storica (per i tratti ripercorribili) da San Marino verso Rimini e un’analisi visiva delle opere d’arte, con particolare riferimento alle gallerie esistenti: Montale (502 mt), Via Piana (92 mt), Piagge (elicoidale 515 mt), Montalbo (185 mt), Borgo (173 mt), Santa Maria (697 mt), Calintuffo* (186 mt), Valdragona* (43 mt), Fonte Vecchia* (79 mt), Cerbaiola* (51 mt), Ca’ Gozi (126 mt), Ca’ Giannino* (250 mt), Lisignano (246 mt), Ca’ Vir (78 mt), Sant’Andrea (258 mt), Poggio di Serravalle (elicoidale 367 mt).
A ciò si aggiungerà la visita delle opere dislocate lungo il tracciato (1 Sottovia, 1 Viadotto a 3 luci con travata metallica obliqua; 3 Viadotti a 3 luci; 1 Cavalcavia; 1 Ponte a 2 luci; 1 Ponte a 3 luci-Ponte Mellini o Ponte Confine di Stato) e alle stazioni e fermate esistenti presenti in territorio sammarinese (San Marino, Borgo Maggiore, Serravalle come stazioni e Valdragone, Domagnano-Montelupo, Dogana come fermate).
Infine, il gruppo di lavoro, si recherà in punti “panoramici” che consentano di raccogliere documentazione fotografica di insieme del contesto ove verrà progettato il tracciato per poter eseguire eventuali futuri foto-inserimenti”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy