San Marino. Presentato alla cittadinanza il progetto strategico dell’area della Baldasserona

Ascensori e passerelle collegheranno i Centri Storici di Borgo Maggiore e Città con i parcheggi.

Organizzata dalla Segreteria di Stato per il Territorio e l’Ambiente insieme ad AASLP e alla Giunta di Castello di Borgo Maggiore una serata pubblica per la presentazione alla cittadinanza del progetto strategico per la riqualificazione delle infrastrutture di accesso ai Centri Storici della Repubblica di San Marino: Borgo Maggiore e Città.

Il piano si prefigge l’obiettivo di riqualificare l’area della Baldasserona (che al momento ha circa 300 posti ed è sottoutilizzata) e di migliorare la connessione tra l’area della Baldasserona, Borgo Maggiore e la stazione della Funivia.

“Il progetto – spiega la Segreteria di Stato al Territorio – propone la piena ri-funzionalizzazione dei circa 22.000 mq dell’area della Baldasserona e prevede il recupero funzionale dei piazzali (anche quelli oggi degradati e non utilizzabili) con interventi di ripavimentazione che salvaguardano la naturalità dell’area, la creazione di un efficace sistema di raccolta delle acque meteoriche, l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione di segnaletica oltre alla progettazione di nuovi blocchi di servizi per auto e camper oltre alla messa a sistema della Baldasserona con gli altri sistemi di mobilità (Funivia Borgo-Città ed Ex-Ferrovia) mediante la creazione di nuove connessioni, la definizione di nuovi percorsi pedonali separati dalle strade veicolari”.

È prevista inoltre la creazione di “una passerella pedonale, lunga circa 300 metri, in lieve pendenza, per il collegamento tra un nuovo ascensore che permetta di superare gran parte del dislivello esistente in modo agevole e nel rispetto del principio di accessibilità per tutti (abbattimento barriere architettoniche) e la stazione della funivia. La passerella sarà collocata in quota nella parte boscata, addossata alla collina e con vista aperta verso valle in modo da valorizzare la qualità paesaggistica dell’area e diventare essa stessa un motivo di interesse.

La riqualificazione del percorso pedonale – spiega ancora il Segretario Canti – attualmente esistente al fianco della Superstrada lungo circa 200 metri, sarà ripavimentato e protetto da barriere verdi fonoassorbenti per attutire l’impatto dell’inquinamento acustico generato dal traffico veicolare.

Completa il progetto la proposta di un nuovo ascensore di collegamento tra Piazzale Campo della Fiera e Via Oddone Scarito, in prossimità della Funivia per facilitare la connessione con Piazza Grande, un intervento rispettoso dell’architettura del muro “ad arconi” esistente e con vista panoramica verso il mare”.

“Tutto il progetto – conclude la Segreteria – può essere realizzato per fasi, alcune di queste possono essere cantierabili in tempi stretti”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy