San Marino. Il Comites incontra il PSD per parlare della legge sulla cittadinanza

Giovedì scorso una delegazione del Comites San Marino è stata ospite del PSD (Partito dei socialisti e dei democratici) presso la sua sede di Murata in Via Rovellino.

Ne dà notizia lo stesso Comites, precisando che della delegazione facevano parte il presidente Alessandro Amadei, dal membro dell’esecutivo Marina Rossi e dal membro del consiglio elettivo Valter Bartolini. Al centro del confronto, a cui hanno partecipato in rappresentanza del PSD il segretario Gerardo Giovagnoli ed i membri del consiglio direttivo Antonello Bacciocchi e Pio Chiaruzzi, la questione della doppia cittadinanza per naturalizzazione ed in particolare la rinuncia alla cittadinanza di origine, come condizione per essere naturalizzati sammarinesi.
Il presidente del Comites San Marino Alessandro Amadei ha ringraziato il PSD per l’accoglienza ricevuta e per l’attenzione rivolta al tema che è già stato oggetto di un ordine del giorno ed in merito al quale l’anno scorso è stato elaborato un progetto di legge che prevede l’eliminazione dell’obbligo di rinuncia, come richiesto dal Comites San Marino. Al termine dell’incontro il PSD ha auspicato l’avvio dell’iter parlamentare della discussione del progetto di legge presentato dalla Segretaria di Stato per gli Affari Interni, in modo che venga approvata quanto prima una normativa sulla cittadinanza più moderna e conforme agli standard europei. Tale auspicio è condiviso anche dal Movimento Democratico.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy