San Marino. Il Cto chiede alla Reggenza “ristori e finanziamenti” per agenzie viaggio e tour operator

Le criticità delle agenzie di viaggio e dei tour operator al centro dell’incontro tra il CTO (Comitato Turismo Organizzato) e gli Ecc. Capitani Reggenti.

“Oggi 23 Marzo 2022 – scrive il presidente Luca Ruco – una delegazione di CTO San Marino “Comitato Turismo Organizzato” guidata dal Presidente Ruco ha incontrato Capitani Reggenti Sua Ecc.za Francesco Mussoni e Sua Ecc.za Giacomo Simoncini per evidenziare i problemi che i Tour Operator e le Agenzie di Viaggi vivono quotidianamente. Mancanza di lavoro, di prospettiva e soprattutto di liquidità, causate dai perduranti problemi legati alla pandemia di Covid-19 ai quali si aggiunge oggi anche il conflitto Russo-Ucraino, rendono improcrastinabile l’urgenza di un intervento concreto delle Istituzioni.

Ringraziamo pubblicamente i Reggenti per la disponibilità dimostrata, importante per sensibilizzare il più possibile il governo su questa situazione gravosa. È stata condivisa la necessità sia di prevedere un decreto ad-hoc per mettere in sicurezza il comparto e tutelare aziende e lavoratori.

E’ stata sollecitata inoltre l’adozione di un provvedimento per agevolare e garantire delle linee di credito dedicate con le Banche, per consentire alle aziende di continuare ad operare sino alla fine delle crisi ancora in atto, Covid-19 e Conflitto Russo-Ucraino, con l’obiettivo di tornare, come e più di prima, a produrre ricchezza e redditività per le casse della Repubblica.

È stato anche posto l’accento sui malintesi sorti con le istituzioni di Governo riguardo ai mai avvenuti incontricoordinati che il CTO San Marino ha chiesto di istituire con le segreterie di Finanze, Industria, Lavoro e Turismo.

Ringraziamo anche il delegato della Segreteria Finanze, presente all’incontro, che ha concesso, da parte sua, ampia disponibilità a fissare con la necessaria urgenza l’indispensabile tavolo tecnico coordinato”.

Il CTO ricorda infine le nostre richieste inderogabili per la sopravvivenza del settore: “1) Ristori a fondo perduto 2) Finanziamenti agevolati con garanzia statale al 100% 3) proroga della Cassa integrazione straordinaria sino al 31/12/2022”.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy