San Marino: in settimana si decide la sorte della riforma tributaria

Antonio Fabbri, L’Informazione di San Marino: Questa settimana si decide la sorte della riforma tributaria

[…]

La travagliata
normativa è in ballottaggio tra
chi vorrebbe portarla in votazione
e chi, invece, ne vorrebbe
stralciare alcuni provvedimenti

e metterla da parte. A sostenere
la prima opzione, cioè fare rientrare
in aula la riforma tributaria tutta intera, a parte Alleanza
popolare, sono pochi altri, divisi
tra i vari partiti della nuova
maggioranza. Nella stessa Democrazia
cristiana il Segretario
alle Finanze Valentini caldeggia,
come è comprensibile, la
ripresentazione per la votazione
definitiva dell’intera normativa.

Diversamente la pensano altri
nel suo partito, a partire dal
Capogruppo Mazza che non
ha nascosto che non ci sono le
condizioni politiche per portare
il provvedimento in votazione.
Anche il segretario Dc, Marco
Gatti, non ha nascosto, seppure
con amarezza, le sue perplessità
sulla presentazione della legge
in queste condizioni.
Più quotata appare, dunque, la seconda opzione, quella cioè
di portare in votazione singoli
provvedimenti come l’introduzione
del reato di evasione fiscale
,
che possano contribuire
a mettere in sicurezza il Paese
soprattutto in vista degli appuntamenti
con gli organismi
internazionali. Su questo probabilmente
si troverebbe maggiore
consenso da parte anche delle
opposizioni.

[…]

 


 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy