San Marino, le tre ‘leggi Moneyval’ in Consiglio

Arriveranno assieme in Consiglio Grande e Generale nella prossima sessione le tre leggi necessarie alla Repubblica di San Marino per tentare di uscire dalla lista dei Paesi per i quali
Moneyval chiede nei rapporti finanziari una ‘procedura rafforzata’ dei controlli per contrastare il riciclaggio ed il finanziamento del terrorismo.

Le leggi riguardano le intercettazioni telefoniche, gli enti no profit e le rogatorie internazionali. Sono state messe a punto da Augusto Casali, Segretario di Stato alla Giustizia, ed approvate dal governo.
San Marino con queste leggi pone le basi per lasciare quota Azerbaigian e rientrare fra i paesi europei, premessa indispensabile fra l’altro per essere inserito nelle white list italiana, la cui esclusione sta rendendo difficile l’operatività del sistema finanziario sammarinese (dodici banche
e sessanta tra finanziarie, fiduciarie, società di gestione, compagnie d’assicurazioni).

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy