San Marino. Marito e moglie (Briganti e Casadei), nell’incidente a Rimini

Il Resto del Carlino San Marino: Tragico destino. Lo scontro è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri / Travolti in moto sulla superstrada: marito e moglie sono in fin di vita / Tre anni fa avevano perso un figlio in un incidente con lo scooter

Tre anni fa  avevano perso il figlio Umberto  in un incidente stradale con lo scooter. E ora, per un destino terribile e beffardo, ricoverati in gravissime condizioni, ci sono Pierlauro Briganti e Sandra Casadei, travolti ieri pomeriggio sulla Consolare, mentre viaggiavano in sella a una moto. Lui è stato portato in elicottero all’ospedale Bufalini di Cesena, mentre la moglie è a Rimini, ma si teme per la vita di entrambi.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 19, sulla Superstrada, all’incrocio con via Amola. Ieri sera, gli agenti della Polizia stradale di Rimini erano ancora sul posto, insieme allo stesso comandante provinciale, Angelo Frugieri, per cercare di ricostruire quello che è accaduto esattamente. Via Amola è una strada che taglia la Consolare, e dai primi accertamenti, la moto su cui viaggiavano i due coniugi sammarinesi, una Bmw, e la Mercedes, condotta da una milanese, di 40 anni, sembra provenissero dalle due direzioni opposte della via. In quel momento c’era il sole che probabilmente ha abbagliato uno dei due conducenti. I testimoni hanno raccontato di uno schianto terribile, e ad avere la peggio sono stati naturalmente i due centauri. Le loro condizioni sono apparse subito gravissime, e sono in fin di vita. Quell’incrocio è regolato da un semaforo, ed entrambi i mezzi avevano il verde. Sembra che la macchina dovesse svoltare sulla Superstrada, ma che non avesse nemmeno iniziato la manovra. Ma certezze ancora non ce ne sono, per questo i poliziotti ieri sera stavano ancora ascoltando i testimoni. (…)  

La Palestra di Fonte dell’Ovo è intitolata a Umberto Briganti.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy