San Marino, messaggio del Psd nel Giorno della Memoria

Messaggio del Partito dei Socialisti e dei Democratici nella Giornata della Memoria.
‘Nulla si è risolto, nessun conflitto si è composto, non vi è richiamo alla memoria che si sia trasformato nel semplice ricordo. Quanto è avvenuto è avvenuto. Ma il fatto che sia avvenuto non è facile da accettare. Io mi ribello, contro il mio passato, contro la storia, contro un presente che congela storicamente l’incomprensibile e così facendo lo falsa in maniera vergognosa.’ Da ‘Intellettuale a Auschwitz’ di Jean Amery.
L’imperativo di sfuggire a una vita senza dignità, umanità e libertà accomuna ancora tanti, troppi uomini e donne nel mondo.
Le atrocità che ancora oggi vengono commesse reggono il confronto con le epoche peggiori di una storia che è tanto reale quanto contraria alla ragione.
Invasioni, aggressioni, torture, distruzione dell’uomo nella sua essenza. I segnali non mancano.
In questa giornata della memoria la riflessione è d’obbligo, e lo è anche l’impegno a preservare ed estendere le libertà democratiche nel mondo, nella conditio sine qua non, affinchè dignità, umanità e libertà possano appartenere alla vita di ogni uomo, donna e bambino.
Il Psd, in questa Giornata della Memoria, onora le vittime dell’olocausto esprimendo questi sentimenti e rinnovando il proprio impegno politico in favore della democrazia e della difesa dei diritti umani.
(Comunicato del Psd)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy