San Marino, ordine del giorno della minoranza sul ‘memoriale’

Odg di Riforme e Libertà presentato nel comma 2 del Consiglio Grande e Generale (‘memoriale‘ anonimo riguardante la questione Cassa di RisparmioGruppo Delta -Sopaf).
Ordine del Giorno

La vicenda giudiziaria che ha coinvolto i vertici della Cassa di Risparmio rappresenta un forte attacco alla sovranità, alla dignità ed alla immagine della Repubblica di San Marino.

A fronte di ciò tutte le forze politiche esprimono la propria ferma e convinta solidarietà e vicinanza nei confronti di coloro che hanno subito pesantemente un processo mediatico di elevate ed ingiustificate proporzioni.

Le forze politiche riconoscono il ritardo nel non aver percepito per tempo che la misura dello sviluppo del sistema bancario e finanziario sammarinese avrebbe potuto causare turbative nelle relazioni con le istituzioni esterne.

Il Consiglio Grande e Generale

alla luce del riferimento del Segretario di Stato per le Finanze e il bilancio e del dibattito tenutosi in seduta segreta:

ritenendo

che occorra un’azione politica forte a tutela della Cassa di Risparmio, patrimonio dei Sammarinesi, tale da mettere in campo tutti gli strumenti previsti dagli accordi internazionali vigenti e sul suo futuro assetto societario;

considerando

inaccettabili ed irresponsabili le affermazioni espresse dal Segretario di Stato alle Finanze sugli organi di informazione;

tenuto conto

della gravità del momento socio-economico che sta attraversando la Repubblica, che si trova ad affrontare una crisi economica internazionale e la necessità di un deciso cambiamento verso la trasparenza e la reciproca collaborazione internazionale;

condividendo

la necessità di ritrovare tra le forze politiche unità di intenti, tesa al superamento di questo grave momento di emergenza con l’apporto di tutte le forze politiche, sociali ed economiche presenti nel paese;

richiede

al Congresso di Stato ed in particolare al Segretario di Stato agli Affari Esteri un atteggiamento più adeguato e rispettoso delle competenze e delle responsabilità che il suo ruolo comporta.

considera

non confacenti al ruolo istituzionale ricoperto e il comportamento del Segretario di Stato alle Finanze tenuto nelle sue esternazioni pubbliche nel corso della vicenda Sopaf-Cassa di Risparmio.

Il Consiglio Grande e Generale

invita le forze politiche di maggioranza e di opposizione a definire in tempi brevi modalità di confronto ed azioni unitarie nella suprema difesa degli interessi della nostra sovranità che possano esplicitarsi nella forma più consona alle esigenze degli interessi di San Marino.

San Marino, 20 maggio 2009

[c. s.]

Vedi ‘memoriale’ documento anonimo letto in Consiglio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy